Chiacchiera
Avatar carlettone
carlettonelivello 13
21 Novembre 2023 - 3.060 visualizzazioni
E' già martedì.
Riflessioni di un giornalista che si guarda intorno.
Di Luciano Ragno

”Hikikomori”.

Il mondo, qualche volta, si ricorda dei giovani per distrarsi dai guai dei grandi. E invita in riflettere nella Giornata su infanzia e adolescenza. Curioso, mi chiedo: come siamo messi in casa nostra? Navigando fra le notizie apprendo che, purtroppo, non sta bene la gioventù. Ha problemi di salute e teme il domani. Non mi sorprende. Ci sono chiari segnali.
Ma c'è una realtà che è poco nota e che preoccupa. E che va fatta conoscere. E' il “Hikikomori”. Traduzione dal giapponese: più o meno vuol dire “ritirato sociale”. Si riferisce ai giovani che smettono di uscire di casa, andare a scuola e incontrare gli amici. Si isolano dal mondo. Unico contatto con l'esterno è internet.
Angela Cotticelli in un documentato articolo su “Io Donna” - il femminile del “Corriere della Sera”- approfondisce il tema e ricorda che la situazione è così importante che, qualche mese, fa l'Istituto di Fisiologia Clinica del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Pisa ha fatto un'indagine. Il risultato: “54 mila ragazzi italiani da 15 ai 19 anni si identificano nella situazione di ritiro sociale”. In pratica escono dal mondo.
Una realtà sotto controllo
anche in Italia. Si impegna molto l'”Associazione Hikikomori” e ci sono diverse interrogazioni e proposte di legge in Parlamento. Buon segno .
Anni fa ricordo che Papa Giovanni XXIII disse: “La gioventù cerca un cuore che capisca, più che una luce che illumini”.
_________________________________
Fonte dell'immagine: Pixabay.
Leggi tutto...
Vaccata