Chiacchiera
Avatar STEF60
STEF60livello 13
24 Maggio - 3.082 visualizzazioni
Quello che è accaduto alla piccola Alba, figlia di Luca Trapanese, è un frammento di questi tempi infami.
Come racconta lo stesso Trapanese, la figlia stava giocando alle giostre in spiaggia sul litorale di Formia quando un bambino si è avvicinato e ha detto loro senza mezzi termini:
“Alba è malata e anche brutta, me lo ha detto la mamma”.
Ha detto proprio così. Brutta e malata. Glielo aveva appena detto sua madre e lui, innocente, inconsapevole, lo ha ripetuto.
In questa storia ci sono tre vittime:
Alba, la discriminazione che subisce quotidianamente, quella detta e quella non detta (che a volte fa ancora piu male).
Luca, che sta abbattendo a mani nude le montagne per cambiare la testa delle persone, ma contro l'ignoranza non può nulla.
E infine il bambino, non posso neanche immaginare cosa significhi crescere con un genitore che gli inculca simili bestialità.
Ma c'è anche la bellezza delle parole di Luca Trapanese.
“Mia figlia non è malata e la sua disabilità non la invalida dall'essere una bambina felice, oltreché oggettivamente bella. Bisognerebbe iniziare a ragionare sul bene comune, partire dall'idea che sono TUTTI figli nostri
, nonostante le diversità, e che ognuno di loro ha diritto alla FELICITÀ e non al primato di ‘migliore'”.
Grazie, Luca, per saper trovare sempre le parole giuste dove altri vedono solo rabbia e vicoli ciechi. E viva Alba, le arrivi un abbraccio enorme.
Leggi tutto...
Vaccataloadingricarica