Vaccata
Avatar cosmocap
cosmocaplivello 10
23 Giugno - 3.610 visualizzazioni
Buongiorno al Social.

[ La fiducia ha in sé il germe del tradimento. Il serpente era nel Giardino fin dal principio, proprio come èva era già preformata nella struttura che circonda il cuore di Adamo: la fiducia e la possibilità di tradire nascono nello stesso istante. Quando in una unione esiste la fiducia, il rischio del tradimento diviene una possibilità reale con cui vivere continuamente e quindi è parte della fiducia, proprio come il dubbio è parte della fede vivente.]
Sembra quasi dal racconto biblico che Dio abbia riconosciuto di non essere bastante per l'uomo e che a questo era necessario qualcosa di più adatto di Lui stesso. Era necessario creare èva, evocarla, trarla fuori dall'uomo... ed essa portò alla rottura della fede primaria con il tradimento. L'Eden era distrutto e cominciava la vita. Secondo questa interpretazione del racconto, la situazione di fiducia primaria non favorisce la vita: se Dio e la creazione non erano sufficienti per Adamo ed era necessaria èva, questo significa che il tradimento era necessario. Sembra che il tradimento e la cacciata fossero l'unica via per uscire dal Giardino, come se il calice della fiducia non potesse essere
trasformato in altro modo. Ci troviamo così di fronte ad una verità essenziale sulla fiducia e sul tradimento: l'uno contiene l'altro. Non è possibile avere fiducia senza la possibilità del tradimento. E' la moglie che tradisce il marito, il marito che inganna la moglie; sono i compagni e gli amici che deludono; è l'amante che usa l'amico per raggiungere il potere; è l'analista che scopre i segreti del paziente; è infine il padre che lascia cadere il figlio. La promessa fatta non è mantenuta, la parola data viene mancata, la fiducia diviene inganno. Il tradimento ci viene proprio da quei rapporti dove la fiducia primaria è possibile. Noi possiamo essere veramente traditi solo quando ci fidiamo veramente — da fratelli, amanti, mogli, mariti, e non da nemici o da estranei. Più grandi sono l'amore, la lealtà, l'impegno, l'abbandono, e maggiore è il tradimento. Vivere o amare solo quando ci si può fidare, quando si è sicuri ed accolti, quando non si può essere abbandonati o feriti, quando ciò che è stato espresso in parole è impegnativo in eterno, significa essere fuori dalle vie del male e quindi fuori della vita reale.
James Hillman, da Puer aeternus: tradimento e perdono
ph Robert Doisneau
Leggi tutto...
Vaccataloadingricarica