Vaccata Erotica
Avatar Toronapoletano
16 Aprile - 2.815 visualizzazioni
Martin van Meytens, ha dipinto due quadri, nel 1731: Suora in preghiera, recto e verso. Un colpo incredibile, dotato di una forza che noi oggi neppure immaginiamo. Vedere la nudità di una suora per i nostri occhi è certo una irregolarità rispetto a una norma, ma non è la frantumazione di un tabù visivo profondamente incardinato alla morale. Per i nostri antenati questo doppio quadro era sensorialmente esplosivo. La separazione del convento, l'idea di perversione collegata a gruppi femminili conchiusi, la presenza di migliaia di ragazze ancora giovani, bellissime e vivaci non lasciava pace ai maschi. Al punto da trasformare i conventi femminili in luoghi mitici in cui tentare l'effrazione. Aitanti giovanotti scavarono persino tunnel segreti, che consentivano alle monache di entrare ed uscire per incontrare gli amanti (questo accadde in uno dei conventi di Brescia).
Vaccataloadingricarica